L’intervento che Mi e Ci ha emozionato al Consiglio Comunale…altri cuori non ne ho visti…solo burocrati con cravatta per ricordare a se stessi che sono uomini… Bella questa donna!

Mercoledì, 15 Novembre 2006

Consiglio comunale straordinario di Caldogno, interventi per il NO: Imelda

Mi chiamo Imelda e dal 1985 sono residente a Caldogno. La mia casa confina con l’aeroporto, solo il fiume mi separa.
Da maggio di quest’anno sento parlare di un progetto, una caserma in stile palladiano, al Dal Molin.
Questa follia mi sconvolge e mi fa arrabbiare.
Come ho detto, da mesi seguo costantemente questa vicenda, ho partecipato alle riunioni dei comitati, leggo attentamente i giornali e qualche riflessione l’ho fatta.

Ritengo che questa caserma sia INUTILE, DANNOSA, COSTOSA e voglio spiegare perché.
INUTILE perché in tutta Europa le caserme vengono dimesse: non le vuole più nessuno.
Non a caso questa 173ma brigata, che ora è in Germania, vuole venire a Vicenza al Dal Molin.
Mi domando perché questa invasione militare del nostro territorio se noi siamo per la pace?
Le loro basi in America sono lontane dai centri abitati. Perché proprio al Dal Molin, che è inserito nel tessuto cittadino, mettendo in pericolo la vita di chi ci vive attorno, con il beneplacito di certi politici?

DANNOSA per le nostre falde acquifere, per l’aria che respiriamo, per l’inquinamento acustico, ambientale, per la nostra sicurezza che certamente non sarà più come prima e per la svalutazione delle nostre case.
Tutto questo mi rammarica e alla luce dei fatti che tutti possiamo vedere Vicenza e Caldogno non saranno di certo la culla della sicurezza.

COSTOSA perché sono convinta che a pagare saremmo sempre noi anche per loro.
Non vedo nessun beneficio, se non per pochi, con il disagio di tanti.

La mia esperienza mi ha insegnato.
Sono orfana di una delle tante vittime civili del bombardamento al Dal Molin del 18 novembre 1044 e so che con le armi non si costruisce la pace ma solo lacrime.
Lasciamo la nostra terra italiana ai nostri giovani, ai nostri figli, nipoti.
Sono mamma, nonna e io la penso così.
Ringrazio il Sindaco per questi 3 minuti di democrazia che ai cittadini di Vicenza è stato negato.
Grazie




per contatti info@altravicenza.it

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.